Quali sono gli effetti del riscaldamento globale?

Quali sono gli effetti del riscaldamento globale?

Le conseguenze dei cambiamenti climatici potrebbero mettere in pericolo la nostra sopravvivenza

Stiamo assistendo ad una delle fasi più complicate dal punto di vista dei cambiamenti climatici, a preoccupare sono soprattutto gli effetti, tra cui il riscaldamento globale. Di recente, sul New York Magazine è stato pubblicato un articolo scritto dal giornalista David Wallace-Wells che si è chiesto se la nostra sopravvivenza è in pericolo. L’analisi è una delle più approfondite e complete perché il giornalista ha confrontato le teorie di scienziati e studiosi. Purtroppo il quadro che è emerso non è affatto positivo. Il 2002 è un anno cruciale perché da allora si sono registrate le 5 estati più calde in assoluto nella storia della terra. Secondo uno studio delle Nazioni Unite le temperatura nel prossimo secolo avranno una variazione compresa tra 4 e 8 gradi.

Prima di capire quali saranno le conseguenze del riscaldamento globale, il giornalista ha indagato a fondo sulle cause. Non bisogna essere scienziati per capire che è tutta ‘colpa’ dell’aumento dei gas serra nell’atmosfera, soprattutto anidride carbonica. L’incremento non è qualcosa di ‘naturale’ ma è opera dell’uomo che ha inquinato l’aria consumando combustibili fossili. Tra le prime conseguenze c’è la deforestazione, e questo rappresenta un problema visto che gli alberi trasformano l’anidride carbonica in ossigeno. La nostra Terra non è un pianeta ‘giovane’ e sono diverse le variazioni di temperatura significative che si sono ripetute ciclicamente con conseguenze devastanti. Solo i dinosauri si sono estinti per cause diverse (la caduta del meteorite), 252milioni di anni fa con un aumento della temperatura di 5 gradi sono morte circa il 97% di forme di vita sulla terra. Quindi potete ben immaginare quanto sia alto il livello di attenzione. Nella conferenza sul clima di Parigi nel 2015 è stato firmato un accordo tra i paesi per contenere il riscaldamento globale ma il presidente Trump ha intenzione di uscirne fuori.

Riscaldamento globale: lo scenario desolante

Wallace-Wells ha provato ad ipotizzare che cosa succederebbe con un aumento della temperatura di 6 gradi, una via di mezzo rispetto alla previsione delle Nazioni Unite. In primo luogo si assisterebbe allo scioglimento dei ghiacciai con conseguente innalzamento del livello degli oceani e del mare e la distruzione delle città situate sulla costa. La maggiore quantità di CO2 inquinerebbe le acque degli oceani facendo morire le forme di vita che li popolano. Da non sottovalutare il fatto che una temperatura così alta renderebbe impossibile qualsiasi attività lavorativa all’aria aperta con conseguenze sul settore agricolo messo a dura prova dall’inaridimento dei terreni. Aridità e siccità sono veicoli di carestie e migrare verso zone temperate non risolverebbe il problema. I terreni infatti impiegherebbero anni prima di poter portare frutti. Lo scenario desolante e apocalittico è stato provato da studi scientifici per questo ogni governo dovrebbe avere tra le priorità un piano per affrontare i cambiamenti climatici e impedire l’avanzamento del riscaldamento globale.